14 Novembre 2018

Servizi

Accordature

TECNICI ACCORDATORI,
certificazione italiana A.I.A.R.P. dal 1986

TECNICI ACCORDATORI,
certificazione europea EUROPIANO dal 2012

Cura e manutenzione del pianoforte
Condizioni ambientali consigliate
L’ambiente più adeguato ad ospitare uno pianoforte è quello caratterizzato da una maggiore stabilità termica e igrometrica.
Prendiamo come riferimento il periodo autunnale/invernale: le condizioni da preferire sono quelle caratterizzate da temperature comprese tra i 18°C e 21°C a fronte di un tasso igrometrico in un intervallo tra 40% e 60% di umidità relativa nell’aria.
Si consiglia di posizionare il pianoforte lontano da pareti esterne e da finestre che risentono maggiormente degli sbalzi della temperatura esterna.
Inoltre è bene evitare che i raggi del sole colpiscano direttamente le superfici del pianoforte, creando concentrazioni di calore, con innalzamento locale della temperatura e quindi pericoli di tensioni ed eventuali spaccature della vernice o del legno.
Al contrario nel periodo estivo, non sarà possibile rispettare questo trend, tuttavia valori diversi di temperatura e umidità avverrà in modo naturale e progressivo, procurando assestamenti più lenti nei materiali.
Attenzione però ai condizionatori troppo vicini allo strumento.

Manutenzione periodica
Pertanto, così come è fortemente raccomandato da ogni produttore di pianoforti, è necessario far eseguire periodici interventi di accordatura: almeno una volta all’anno nel caso di scarso utilizzo, più volte a fronte di un utilizzo intensivo. Inoltre il vostro tecnico di fiducia, ogni volta che riscontrerà anomalie nel rendimento del vostro prezioso strumento vi suggerirà quando effettuare i necessari interventi di regolazione della meccanica a causa dell’usura dei feltri, della deformazione dei panni, del consumo delle guarnizioni o di fisiologici fenomeni di assestamento delle piccole componenti in legno. Potrà essere necessario anche un intervento di intonazione, in grado di restituire al feltro dei martelli la giusta compattezza, per ottenere una percussione calibrata nelle diverse sezioni dei bassi, dei medi e degli acuti.

Traslochi e spostamenti dello strumento
Qualora si debba spostare o traslocare il pianoforte, è bene rivolgersi a ditte specializzate e referenziate;
utilizzare per tali operazioni, personale non specializzato, può causare al pianoforte danni di notevole entità.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata